PER RIFLETTERE SUL VANGELO Mt 2,13-18 “Quando Erode si accorse che i Magi si e…

PER RIFLETTERE SUL VANGELO 
Mt 2,13-18

“Quando Erode si accorse che i Magi si e...


PER RIFLETTERE SUL VANGELO
Mt 2,13-18

“Quando Erode si accorse che i Magi si erano presi gioco di lui, si infuriò e mandò a uccidere tutti i bambini che stavano a Betlemme…”. La gioia del Natale si tinge con il sangue dei martiri, la festa della nascita lascia il posto al dramma della croce. L’opera di Dio si scontra con il mistero dell’iniquità: il maligno cerca di bloccare sul nascere la storia di salvezza che Dio viene a realizzare e trova sempre persone pronti a collaborare con lui. La celebrazione odierna non vuole spegnere l’entusiasmo che nasce dalla certezza che Dio abita la nostra terra, ma ci invita a non essere così ingenui da dimenticare la presenza del male. La pagina evangelica non si limita a narrare un fatto ma ricorda che in ogni tempo c’è un’ostinata guerra contro Gesù e coloro che scelgono di seguirlo. Di cosa ha paura Erode? Che cosa può temere da un piccolo bambino? Nella liturgia natalizia cantiamo: “Perché temi Erode il Signore che viene? Non toglie i regni umani chi dà il regno dei cieli”. Erode ha paura di perdere il suo regno, combatte Cristo perché lo giudica un pericoloso concorrente. Ma anche noi spesso rifiutiamo Gesù o lo teniamo a debita distanza perché abbiamo paura di non poter più disporre liberamente della nostra vita. Rifiutando Cristo, Erode condanna se stesso. L’evangelista ricorda con insistenza la morte di Erode: muore colui che voleva uccidere la Vita, non può sfuggire alla morte colui che fa uccidere senza motivo tanti bambini. È Gesù la vita e la fonte della vita: senza di lui l’uomo si affanna per dare un senso alla vita ma non vi riesce. Senza Gesù non siamo più capaci di mettere insieme i frammenti della vita. “Dio è luce e in lui non ci sono tenebre”, scrive l’apostolo Giovanni. Oggi chiediamo la grazia di non essere mai complici del male, anche nelle più piccole cose. Impegniamoci a tenere accesa la luce della vita, in ogni situazione.




anche su Facebook